Spiritualità


Spiritualità dei Carmelitani Scalzi

 L’ideale Carmelitano Teresiano è insieme contemplativo e apostolico. Le caratteristiche fondamentali dei “mezzi” che Santa Teresa D’ Avila considera essenziali per il raggiungimento dei suoi ideali sono: l’orazione, lo zelo apostolico, la solitudine (silenzio, ritiro, clausura), la vita comunitaria (piccolo gruppo, vita fraterna, semplicità, libertà spirituale, umanesimo), lo spirito Mariano, l’ascesi e il lavoro. I tratti caratteristici della spiritualità dei Carmelitani Scalzi sono quindi la solitudine interiore, propria di chi pensa e si occupa unicamente di Dio e lo adora nel silenzio dell’ anima, l’ orazione costante intesa in senso teresiano, cioè vissuta interamente in un amore di amicizia, di incontro, di dialogo, di compagnia costante e continua con Gesù, lo spirito di pura contemplazione per vivere in quotidiano “contatto” col mistero divino e per crescere nella comunione d’amore con Dio e il prossimo, l’amore altrettanto puro del servizio nel compimento della propria missione all’interno della Chiesa.

Nelle nostre comunità si leggono, si meditano, si offrono a tutti le Opere dei Santi del Carmelo Teresiano.
«I Santi hanno volti molto concreti e la loro storia è ben nota. Qual è il loro messaggio? Le loro opere, che ammiriamo e per le quali rendiamo grazie a Dio, non si devono alle loro forze o alla sapienza umana, ma all’azione misteriosa dello Spirito Santo, che ha suscitato in essi un’adesione incrollabile a Cristo crocifisso e risorto e il proposito di imitarlo. Lasciatevi interpellare da questi meravigliosi esempi!»

(da un’omelia di Giovanni Paolo II)